In occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne ospitiamo un contributo della nostra associata e componente del Consiglio Direttivo, Avvocato Antonietta Confalonieri, nel quale si sottolinea l'importanza della protezione del dato personale in quanto diritto fondamentale della persona - "vittima vulnerabile".

Qui il contributo integrale.

 

Fermare la violenza non è solo una questione di leggi

L’Italia, come ogni altro Stato che ha ratificato la Convenzione contro la violenza di genere, riconosce “il diritto di tutti gli individui, e segnatamente delle donne, di vivere liberi dalla violenza sia nella vita pubblica che privata” e si è impegnata ad “adottare le misure legislative e di altro tipo necessarie per promuovere e tutelare” questo diritto (art. 1 COE N. 210, Istanbul 2011).

E’ chiaro che non è solo una questione di leggi, ma ciò che conta è la volontà di scegliere ed utilizzare ogni tipo di “misura utile”.

Il sistema normativo è “ottimo e abbondante” dato che le norme interne vengono integrate e coordinate con quelle europee. E’ necessario, invece, puntare sulla prevenzione e sul cambiamento culturale e sostenere la crescita personale e la preparazione professionale di tutti noi che viviamo in una società dove “portare rispetto” verso l’altro è ormai un atteggiamento raro.

Il Presidente di UNIDPO, a nome di tutto il Consiglio Direttivo, è lieto di comunicare a tutti i soci, vecchi e nuovi, che UNIDPO è entrata a far parte di Privacy Italia, associazione nazionale che riunisce le entità maggiormente rappresentative ed autorevoli nel campo della Data Protection.

Questa scelta è stata dettata dalla totale condivisione dello spirito e delle finalità di Privacy Italia. Inoltre, come si può vedere qui, UNIDPO è anche parte dello Advisory Board.


Siamo tutti orgogliosi per questo importante risultato, che indubbiamente aumenta il prestigio e la visibilità della nostra giovane ma promettente associazione.

E’ previsto per sabato 12 ottobre in Roma, a Villa Medici, l'evento-tributo dedicato alla figura di Giovanni Buttarelli.

L’incontro, dal titolo Quale indipendenza dai poteri forti per le Autorità di regolazione in Italia e in Europa, porta l’importante sotto titolo L’esempio e il lascito di Giovanni Buttarelli.

UNIDPO sarà presente all’incontro promosso da Infocivica in collaborazione con Movimento Europeo Italia e Privacy Italia nell’ambito della giornata italiana di Eurovisioni.

Il messaggio del compianto Garante Europeo, lanciato durante la Conferenza Mondiale dei Garanti per la Privacy e la Protezione dei Dati Personali del 2018 col suo discorso "Choose Humanity: Putting Dignity back into Digital", resta un faro luminoso che guida tutti coloro che si impegnano per la salvaguardia dei diritti fondamentali tutelati dal GDPR.

E’ il momento di rendere omaggio e raccogliere l’eredità e proseguire nella stessa direzione così chiaramente indicata.

fonte: dal profilo Twitter di Giovanni Buttarelli