REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL MARCHIO DELL’ASSOCIAZIONE
UNIONE NAZIONALE ITALIANA DATA PROTECTION OFFICER
UNIDPO

(così come approvato in data 25 luglio 2018)


PREMESSE

  1. II presente Regolamento si applica ai Soci Fondatori, ai Soci Costituenti, ai Soci Ordinari ed
    ai Soci Sostenitori e dovrà essere accettato da tutti i Soci contestualmente alla richiesta di
    adesione all’Associazione Unione Nazionale Italiana Data Protection Officer - UNIDPO.
  2. L’accettazione del presente Regolamento è elemento essenziale per l’accettazione della
    richiesta di adesione all’Associazione.
  3. L’Associazione è titolare esclusiva del proprio marchio, definito “logo” di UNIDPO, in quanto
    rappresentazione simbolica della compagine associativa e dell’attività svolta.
  4. Il logo UNIDPO è allo stato un marchio di fatto, sarà oggetto di registrazione e pertanto
    protetto da una tutela di fatto e di diritto in conformità alle leggi nazionali e dell’Unione
    Europea.
     

 

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL MARCHIO ASSOCIATIVO

  1. Le premesse di cui sopra formano parte integrante del presente Regolamento.  
  2. L’utilizzo del marchio associativo è concesso esclusivamente agli associati, come definiti
    dall’art. 3 comma 3 dello Statuto di UNIDPO: “Soci Fondatori, Soci Costituenti, Soci
    Ordinari, Soci Sostenitori”, in regola con il pagamento della quota associativa annuale.
  3. L’utilizzo del marchio associativo è concesso al fine di consentire a tutti gli utilizzatori di
    offrire alla generalità degli utenti dei loro servizi professionali, l’informazione di essere
    associati all’Associazione UNIDPO.
    A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si indica: utilizzo sulle targhe, insegne, carte
    professionali, biglietti da visita, sito aziendale e comunicazioni aziendali.
  4. Il marchio da utilizzare è esclusivamente il seguente:
     
  5. Il marchio stesso sarà fornito all’Associato in seguito all’accettazione da parte del Consiglio
    Direttivo della richiesta di adesione all’Associazione, nella quale è espressa la
    dichiarazione di aver visionato, compreso ed approvato il presente Regolamento.
  6. È espressamente esclusa l’autorizzazione ad apporre qualunque tipo di modifica al marchio
    fornito, ad eccezione delle opportune riduzioni o ingrandimenti necessari per poter apporre
    il marchio stesso sul materiale per la comunicazione dell’Associato (a titolo esemplificativo,
    ma non esaustivo, si indica la riduzione per poter apporre il marchio sui biglietti da visita
    dell’Associato, o sulla targa dell’ufficio).
  7. Resta inteso che non è consentito, salvo esplicita autorizzazione del Consiglio Direttivo di
    UNIDPO:
    a) accomunare la propria attività a quella dell'Associazione, se non per l'indicazione di
    Associato;
    b) rilasciare a soggetti terzi qualunque tipo di autorizzazione ad utilizzare il marchio
    dell'Associazione;
    c) utilizzare il marchio in eventi pubblici o privati in modo da poter far intendere all'utenza
    il coinvolgimento diretto dell'Associazione.
  8. In ogni caso, anche per gli usi consentiti, l'Associato deve curarsi di utilizzare forme
    comunicative che non siano forvianti nei confronti dell'utenza, premurandosi che sia
    inequivocabile che l'utilizzo del marchio rappresenti esclusivamente indicazione che il
    soggetto utilizzatore è l'Associato dell'Associazione UNIDPO.
  9. L'utilizzo del marchio può essere concesso dall'Associazione ad aziende, enti, altre
    associazioni ed istituzioni nel caso in cui siano organizzati eventi specifici o altri
    eventi/azioni in linea con lo Statuto dell'Associazione UNIDPO e che possano concorrere al
    raggiungimento degli scopi associativi.
  10. A tutela della propria immagine UNIDPO si riserva il Diritto di effettuare ogni tipo di
    valutazione sulle caratteristiche degli eventi o delle azioni proposte; qualora questi non si
    rivelassero in linea con gli scopi associativi, non concederà l'autorizzazione ad utilizzare il
    marchio associativo.
  11. L'Associato può proporre all'Associazione la partecipazione diretta o indiretta, il patrocinio
    e/o il coinvolgimento in iniziative seminariali, di comunicazione e qualsivoglia iniziativa che
    sia in linea con gli scopi dell'Associazione stessa ed in pieno rispetto dello Statuto di
    UNIDPO.
    Tali richieste devono pervenire con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla data
    dell'evento/azione, secondo le modalità prescritte nel Regolamento sulla concessione del
    Patrocinio.
    La richiesta, così come tutte le informazioni sull'evento, devono essere inoltrate a
    This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..
  12. In ogni caso, non saranno prese in considerazione richieste ove non sia espressamente
    prevista la possibilità per l'Associazione di presenziare all'evento stesso tramite propri
    incaricati.
  13. L'Associazione UNIDPO tutelerà il marchio associativo nei confronti di chiunque se ne
    avvalga al di fuori di ogni legittimo e consentito uso.
    Sottoscrivendo la richiesta di adesione all'Associazione, nella quale è espressa la
    dichiarazione di aver visionato, compreso ed approvato il presente Regolamento,
    l'utilizzatore dichiara di essere a conoscenza che la mancata osservanza di uno dei principi
    del presente Regolamento inibisce l'utilizzo del marchio in ogni sua forma e modo, e che
    pertanto il proseguire nell'uso dello stesso costituisce atto di violazione dei diritti
    dell'Associazione e che, come tale, verrà perseguito dall'Associazione UNIDPO in ogni
    sede competente.  
  14. Ogni utilizzo del marchio associativo non autorizzato o non conforme al presente
    Regolamento da parte degli associati potrà determinare l'espulsione dell'Associato
    dall'Associazione stessa secondo la procedura prevista dallo Statuto e l'eventuale richiesta
    di risarcimento danni per uso illegittimo del marchio. 
  15. L'utilizzo del marchio è subordinato all'iscrizione alla Associazione.
    In caso di perdita della qualità di associato ai sensi dell'articolo 3, comma 6 dello Statuto
    ovvero di recesso, l'associato dovrà immediatamente cessarne l'uso dandone
    conseguentemente atto.

 
Regolamento approvato in data 25 luglio 2018
 

Il Presidente
Nicola Fabiano


Il Comitato Direttivo
Carla Secchieri - Presidente Onorario
Ugo Carlo di Nicolò - Vice Presidente
Giovanni De Marco  - Segretario
Leopoldo Zanini - Tesoriere
Angela Dell’Osso - Consigliere
Luigi Alfani - Consigliere
Francesco Amorosa - Consigliere